Editing NYC: 9-11 with the old Zeiss

Editing NYC: 11 settembre con la vecchia Zeiss  

 please scroll down for english text, thanks

SCAN_ 24453-4La volta scorsa ho provato a spiegarvi quanto mi sia stato difficile fotografare a Ground Zero. A ripensarci era la prima volta nella che mi trovavo sul luogo di una tragedia. Una tragedia immensa. Ora guardando i provini delle foto scattate con la vecchia Zeiss a soffietto ho rivisto questi scatti. Chi segue da tempo questo blog sa che per me il processo di selezione delle foto è importante quanto lo scattare. E può essere un processo lungo, pensare e ripensare. Se  volete commentare, suggerire o criticare mi farà piacere.

Last time I tried to explain how much was difficult for me to photograph when we went to Ground Zero. It was the first time in my life  I was in the place of a tragedy. An immense tragedy. Now looking one more time at the contacts of the photos taken with the old folding Zeiss I re-evaluated these shots. Who is following this blog since a long time already knows that for me selecting the correct photo is part of the photographic process, as important as shooting. And it can be a long process, thinking and rethinking. If you like to comment, make suggestions or or criticize I’ll be pleased.

ground zero

ground zero.                                                                                                                                           #1

 

Ground Zero

Ground Zero.                                                                                                                                           #2

Ground Zero

Ground Zero .                                                                                                                                   #3

6 thoughts on “Editing NYC: 9-11 with the old Zeiss

  1. It’s almost impossible to Show a tragedy, that is past.
    showing musicians and music, is same problem…
    Print dark, empahsize the details,
    your pix are great, being 120 huge detail and lovely tones!
    Use a strong frame around the image,
    I love no. 3. Glad to have found your site!
    jason gold

  2. Credo che chi è veramente amante della fotografia non sceglie senza pensarci e ripensarci le foto che vuole condividere o che solamente ritiene quelle più rappresentative di ciò che ha immortalato. Queste che hai pubblicato sono molto incisive, a mio parere, rendono bene ciò che è il luogo che hai visitato, un luogo di immenso dolore!!!
    Ciao, Patrizia

  3. As time has passed more than 10 years, the profound loss endures. The most sobering sights were the many memorials placed in parks near to the site. What was equally sad is that there were virtually no wounded, only dead.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...