Santa, books, photography, colours

Santa, libri, fotografia, colori.           please scroll down for english text, thanks

Sono stato un bravo ragazzo quest’anno e allora Babbo Natale, che ogni tanto tradendo le mie origini chiamo confidenzialmente Santa (Klaus) mi ha portato dei regali bellissimi! Fra questi una scatola nuova di colori (spero di imparare a usarli!)  e sapendo che ho una dipendenza per i libri sotto l’albero ho trovato  alcuni libri fotografici e non.

I have been a good boy this year, therefore Santa brought me a few very nice presents. Among these a beautiful box full of pastel colors (hopefully I will learn to use them!) and knowing I have an addiction for books a few books, not only photography books were under the tree.

The Open Road: Photography & the American Road Trip” di David Campany parla della fotografia americana di viaggio e ci racconta perché il viaggio è stato fondamentale per più generazioni nella fotografia americana. L’autore esamina questo genere dove gli autori si esprimono attraverso poesia visiva, la scoperta di se stessi  arrivando anche alla polemica politica.  Interessante anche come tributo a Walker Evans la cui fotografia ha influenzato molti dei fotografi presenti nel libro.

The Open Road: Photography & the American Road Trip” by David Campay is all about the american photography on the road and tell us why the road trip has been so important to American Photography. The author examines this genre where the photographers  express themselves through visual poetry, self-discoveries and political polemics. It’s also a special tribute to Walker Evans whose photography has a great influence on many photographers in this book.

Un viaggio di due anni con la propria compagna Narelle Autio attraverso l’Australia è il punto di partenza di un altro libro “Minutes to Midnight” del fotografo Trent Parke. Fotografie molto intense che documentano una nazione che si accorge di aver perso la propria innocenza e nello stesso tempo ci raccontano la visione di un mondo apocalittico. Alcune foto le potete vedere in questo documentario proposto da Magnum in Motion. Mi ha divertito la sezione “Processing Everyday” dove si vedono alcune pellicole (Trent lavora in analogico) appena sviluppate appese ai rami di un albero ad asciugare!

A two years journey across Australia with his partner Narelle Autio is the starting point for another book “Minutes to Midnight” by the photographer Trent Parke. Very intense photographs tell us about a nation mourning the loss of a perceived innocence and a man’s apocalyptic vision. An interesting docu on the Magnum in Motion site shows us the story of this book. I found amusing in the chapter “Processing Everyday” the scene where we see a few films (Trent works analogic) hanging from the branches of a tree to dry!

Altri due libri sotto l’albero, “L’uomo che dipingeva il silenzio” di Georgina Harding (chissà se c’è un allusione al mio nuovo interesse!) e dopo sei mesi di attesa è finalmente arrivato “84, Charing Cross Road” di Helene Hanff libro che desideravo assolutamente leggere dopo aver letto questo post nel blog di Angelina Hue

Under the tree there were two more books “Painter of Silence” by Georgina Harding and after a six months wait  is finally arrived “84, Charing Cross Road” by Helene Hanff, book I decided I had absolutely to read after I read this post in the Angelina Hue blog.

 

9 thoughts on “Santa, books, photography, colours

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...