A slow start

Una partenza lenta

Per ora, se tutto andrà bene la fase “tutti chiusi in casa” è terminata. Anche noi, con molte precauzioni incominciamo ad uscire non solo per fare la spesa. Ci siamo avventurati perfino alla nostra cafeteria preferita, sia pure per pochi minuti e con tutte le precauzioni di rito.

At the moment, if everything will be ok the phase “everybody locked at home” is over. We too, with many attentions go out not only to buy food. We even ventured to the cafeteria around the corner, albeit with caution and only the short time to drink an expresso.

In questi giorni sto lavorando su vari progetti fra i quali un numero speciale  della mia zine fotografica “imperfect moments”. Questo numero sarà dedicato alle foto che ho scattato durante il lockdown.

In these days I’m working at various projects, among which is the special number of my  zine “imperfect moments” dedicated to my photography during the lockdown.

Amo molto scegliere le foto, costruire le sequenze lavorando con piccole stampe e costruendo semplici dummies del prodotto finito. Avere sul tavolo o in mano qualcosa di tangibile, di fisico è una sensazione molto bella. Quano raggiungo un risultato che soddisfa le mie aspettative passo alla fase successiva utilizzando il computer e i vantaggi delle tecnologie moderne.

I love very much to edit and try sequences working with small prints and building  dummies of the finished product. It’s a great feeling when you have on the table or in your hands something physical, something tangible. When I’m near a satisfying result I start to work with a computer and to benefit of its advantages.

Se non conoscete la mia zine  “imperfect moments- polaroids from a roadtrip” e siete curiosi potete visualizzarla a questo link  dove se vi piace potete anche acquistarne una copia!

If you do know my zine  “imperfect moments – polaroids from a roadtrip” and you are curious you can watch it following this link  where if you like you can buy a copy!

Potete cliccare sulle foto per una visione ingrandita e se lasciate un commento mi farà piacere, grazie in anticipo 🙂

You can click the images for an enlarged view and I’ll appreciate very much  if you leave a comment, thanks in advance 🙂

 

 

may 2020, the end

Maggio 2020, la fine

Siamo arrivati alla fine. Certo non la fine dell’emergenza, con la pandemia dovremo convivere per molto tempo, siamo solo alla fine della chiusura quasi totale. Sia pure con limitazioni si potranno fare molte cose fino a ieri “proibite”. Questo mi spaventa, credo sia la fase più pericolosa. Io non ho molta fiducia sulla volontà (capacità) di molte persone di seguire le regole. Più che regole sarebbe giusto chiamarle procedure suggerite dalla prudenza e dal rispetto per il prossimo.

We are at the end. For sure not the end of the emergency, with the pandemic we shall live for a long time,  it is only the end of the lockdown.  With many limitation people will be allowed to make things which until now were “forbidden”. This is frightening, it is the most dangerous moment. I do not trust very much on the will of many others to follow the rules. More than rules we should say procedures suggested by caution and respect for the people around.

Nel maggio di cinque anni fa avevo scattato le foto che vedete in questo articolo…chissà se c’è una relazione con il maggio di quest’anno.

Five years ago in may I took the photo you see in this post…who knows if there is any relation with this year’s may.

L’ultima foto parla di musica, che è sempre d’aiuto nei momenti difficli. Ma parlavamo di fine e allora concludo con questo video, perchè sempre di fine si tratta! Mettete le cuffie e alzate il volume . Grande Jim !

The last photo speaks of music, which is always helpful in difficult moments. Therefore I close with this video, which is about the end. Wear your headphone and set the volume high. Grande Jim !

Commenti e suggerimenti sempre benvenuti, grazie. E se cliccate le foto avrete una visione migliore!

Comments and suggestions are always welcome, thanks. And if you click the photos you’ll have a better viewing experience!

 

 

 

april 2020, the island of Ischia

aprile 2020, l’isola di Ischia

In questi giorni ci sarebbero tante cose da pensare sulla situazione attuale. Perchè, come, dove, quando, chi, e se…

In these days there are many things to think about our actual situation. Why, how, where, what, who, what if…

Oggi preferisco pensare ai bei posti dove io e Simo siamo stati e allora ecco un mio video per voi: Polaroid da Ischia.

Today I prefer to think of the nice places where I have been with Simo therefore here is a short video I prepared for you: Polaroid from Ischia.

Vi suggerisco di cliccare il logo Vimeo per una visualizzazione di qualità migliore.

I suggest you to click the Vimeo loge to watch it in higher quality.

Lo sapete vero, che a me piacerebbe leggere i vostri commenti? Sono sempre graditi perchè mi permettono di conoscere i vostri punti di vista e di conoscervi meglio,  grazie 🙂

Do you know I would like to read your comments, don’t you? They are welcome because allow me to understand your point of view and to know you better, thanks 🙂

march 2020, sunday

marzo 2020, domenica                           english text? scroll down please!

Premessa importante: So che c’è ancora troppa gente in giro. L’unico modo che abbiamo per ridurre il contagio, in altre parole per ridurre il numero di PERSONE CHE MUOIONO a causa del Corona Virus  è quello di avere meno contatti personali possibili. Quindi starsene in casa se non per assoluta necessità.  Che non è andare a correre e fare jogging. Possibile che troppe persone ancora non lo capiscano? Abbiamo una pandemia e per molti vuol dire morire. Cosa abbia nella testa che si diverte a uscire senza necessità proprio non lo capisco. Ai nostri nonni per difendere il paese fu chiesto di prendere in mano un fucile e andare in guerra, a noi viene chiesto soltanto di stare in casa: è così difficle?

Forse qualcuno dovrebbe leggere questo articolo di un paio di giorni fa…

Important Foreword: I know there are still too many people around. The only way we have to reduce the epidemic, which in other words means to reduce the number of PEOPLE WHO DIE is to reduce so much as possible the human contacts. Therefore stay home if not because of an absolute need. And an absolute need is not to go out to run, jogging is not an absolute need. How is it that so many people do not understand such a simple point? There is a pandemic which means death for many. What is in the brain of people who go out without need really I do not understand. In order to defend the nation our grandfathers were asked to take a rifle and go to the war, we are simply asked to stay home: is it so difficult?

Perhaps somebody had to read this piece dated a couple of days ago…(only italian, sorry I think google translato can help)

Domenica in casa. Devo dire la verità: io in casa ci starei anche bene, se non fosse per quella tensione che è compagna più o meno costante. Ho i miei libri da leggere, ascolto la radio, musica, storie, informazioni, tante cose utili per allargare i miei orizzonti culturali. Posso anche disegnare, cosa che sto cercando di imparare a fare da tempo.

Sunday at home. I have to say I could feel well at home if not for that tension which is always around. I have my books to read, I listen to the radio, music, stories, informations  and many other things useful to enlarge my cultural horizons. I can even draw which is something I would like to learn to do since a long time.

Ma il momento è difficile e allora fra le attività accessorie per mantenere una relativa “calma” cerco le foto di momenti migliori nel passato. Mentre fuori le vie della  città sono vuote (mi correggo, dovrebbero essere vuote) ho trovato queste foto del 2013 di una manifestazione a favore di una città solidale. In quei tempi  ero volontario come insegnante di italiano per stranieri, è stato un bel momento io ho dato qualche cosa a loro e loro hanno dato molto a me.

But it is a difficult moment. So I look for the photo of good moments in the past. When the street here are empty (I correct myself: they should be empty) I have these photos dated 2013 when there was an event to favour solidarity in our town for foreign people, immigrants and refugees. At the time I wolunteered to teach italian to  immigrants, it was a good time, I gave them something and they gave me much back.

Se avete apprezzato questo articolo potete lasciare un commento, sarà gradito. Molto pèiù che un “like”. Grazie !

If you like this post you can leave a comment, it will be appreciated. Much more thamn a “like”. Thanks!

march 2020, soft light

marzo 2020, luce morbida         scroll down for english text, please

Io in casa starei anche bene, ma sapendo cosa succede fuori negli ospedali è tremendo.

I could be ok at home but knowing what is happening outside in the hospitals is really bad.

Questa mattina siamo andati a fare un poco di spesa nel negozio dietro l’angolo, fortunatamente vicino a casa. Sempre seguendo una procedura di sicurezza, abbiamo telefonato ieri al negozio  lasciando la lista e questa mattina pochi minuti prima di andare abbiamo chiamato e quando ci siamo andati abbiamo trovato le borse della spesa sulla porta del negozio. Contatti a distanza di sicurezza, almeno due metri. La sicurezza è la prima priorità. E’ un momento duro e pericoloso.

We went this morning to buy food in the shop behind the corner, luckly very near. Always following a safety procedure, we first called yesterday the shop with a list of the goods we need and today before to go we called again. When we arrived we found the bags on the door. All contacts with a safety distance, at least two meters. Safety is the first priority. It is a tough dangerous  time.

E’ nuvolo e come fotografo penso che sarebbe una luce ideale per fare dei ritratti, senza ombre dure e contrasti troppo elevati. Ma non oggi.

As photographer I think it could be an ideal light to make portraits, without too hard shadows and too strong contrast. But not today.

E allora penso a quella gita sul lago di Como qualche anno fa, sempre nel mese di marzo. Che bei ricordi 🙂

Than I think of that trip to the Como’s lake a few years ago, it was march that time as well. So nice memories 🙂

Il mio suggerimento è di cliccare sulle foto per vederle meglio. E sapete che mi piacerebbe anche leggere vostri commenti, suggerimenti e pensieri. Grazie.

My suggestion is to click the pictures for an enlarged view. And you know I would like to read your comments, suggestions and thoughts. Thanks.

 

 

 

 

march 2020, the night

marzo 2020, la notte             please scroll down for english text, thanks

Questo è lo stesso palazzo di fronte a casa mia visto in apertura dell’articolo di ieri. Lo ho fotografato di notte perchè sono sempre stato affascinato da questa scacchiera di luci. Finestre illuminate che si stagliano nel buio. Dietro ogni finestre, anche quelle non illuminate ci sono persone anche se noi non le vediamo e ci sono tante  storie. Tante storie diverse. Io ho sempre trovato intrigante pensarci e anche immaginarle-

This is the same building in front of home we have seen in the opening of the yesterday’s post. I took this night photo because I always feel the fascination of this chessboard of lights. Illuminated windows in the darkness. Behind each window, even the not illuminated there are people. And stories. Many different stories. I have always found intriguing to think and imagine about these stories.

Ma adesso le notti sono difficli, mi fanno paura. Forse è l’atavica paura, il buio, l’ignoto. Non lo so. Mi piace andare a letto non troppo tardi e leggere qualche pagine di un buon libro. Mi trasportano in un altro posto, a volte in un altro tempo. E dopo mi addormento bene.

But now the nights are difficult, I’m afraid of them. Maybe it’s the atavistic fear, the darkness, the unknown. I don’t know. I like to go to bed not too late and read a few pages of a good book. They bring me in a different world, sometimes a different age. And after a good reading I can sleep well.

Adesso è tutto così diverso. L’epidemia, adesso tecnicamente è una pandemia   è sempre più forte e quando mi sveglio dopo faccio molta fatica ad addormentarmi. Cerco di non pensarci, provo a ricordarmi delle cose più belle attorno a me. Quel viaggio in auto fino in Norvegia l’anno scorso. L’emozione di una semplice vacanza, quello spettacolo visto a teatro, quel…Ma appena mi distraggo i pensieri ritornano. Ancora. E’ vero ho sempre cercato di prendere tutte le precauzioni contro questo dannato virus, ma gli errori sono sempre dietro l’angolo,  se qualche volta mi fossi distratto? E allora riaddormentarsi diventa difficile e le notti diventano lunghe, molto lunghe…

Now everything has changed so much.The epidemic, now technically is a pandemic is going strong and when I wake up it’s very hard to get to sleep again. I try not to think, I try to think the nicest things. The roadtrip from Italy to Norway we made last year. The emotion of a simple holiday, that beautiful show in a nice theater, that…but as soon as I stop thinking the thoughts come back. Again. It’s true, I always took all the possible precautions against this damned virus but mistakes are always behind the corner, what if  sometimes I had been distracted? And than it is hard to sleep again and the nights are long, very long…

Meglio tornare ai momenti belli, come quando Simo ed io siamo andati all’ Asino Day.

Un raduno in centro italia di asini da tutta Europa e anche con qualche partecipante da oltre oceano. E’ stata una bellissima giornata che abbiamo vissuto con gioia e meraviglia. E’ stato cirac 10 anni fa.

 

Now let’s go  to the nice moments, like when Simo and I went to the Asino Day. It was around 10 years ago.

A meeting in the center of Italy with donkeys from all Europe and even a few coming from overseas. It has been a beautiful day we lived wiht joy and astonishment.

Vi suggerisco di cliccare sulle foto per vederle meglio e mi piacerebbe conoscere i vostri comment, grazie!

I suggest you to click the pictures for a better viewing experience and, you know I would like to know your comments, thanks!

 

 

march 2020, locked down

Marzo 2020, chiusi in casa.                          English text below

spring is outside

Fuori il cielo è azzurro, la temperatura media e i segni della primavera appaiono un poco ovunque. Noi, mia moglie ed io siamo chiusi in casa volontariamente per evitare ogni possibile rischio di contagio. Ci stiamo organizzando per avere alimentari consegnati a casa nei prossimi giorni e si, lo ammetto siamo preoccupati.

Outside the sky is blu, the temperature not bad and a little bit everywhere spring is appearing. We, my wife and I are closed in our apartment, it’s a voluntary decision we took in order to minimize so much as possible any risk of infection. We are organizing in order to have food delivered at home in the next days and yes, I admit we are worried.

Il virus fa paura ma il comportamento delle persone fa ancora più paura. Nonstante gli appelli continui di evitare assembramenti e contatti ravvicinati so di ancora troppe persone che si comportano come se niente fosse. Ed è follia. Mettono a rischio la sicurezza di tutti.

The virus is frightening, but the behaviour of too many people is even more frightening. In spite of all calls asking to avoid gatherings and close encounters with other people I know still too many are around behaving as if it were a normal spring day. It is pure insanity, madness. And the safety of everybdy is risked

In un momento difficile io mi sforzo di ricordare  qualche bel momento. Come questo  trascorso con mia moglie e alcuni amici. Era il 2009 quando la mia associazione fotografica aveva organizzato una biciclettata in campagna in un periodo di vendemmia.

My wife photo                                                                                                    rkr@2020

In a difficult moment I wanto to remember the good times.  Like this day I spent with my wife and a few friends. It was 2009 when my photo association organized a day trip by bycicle in the countryside in a grape harvesting time.

E’ stata una bella giornata per il piacere di stare assieme ma anche ricca di spunti fotografici. Muoversi lentamente permette di guardarsi attorno e cogliere dettagli interessanti, forme, trame, colori.

It was a good day because of the pleasue to stay together but also with many interesting photographic prompts. Moving slowly allows to look around and to catch interesting details, shapes, textures, colours,

E abbiamo trascorso anche dei piacevoli momenti a tavola! Altrimenti che gita sarebbe stata?!?!

And we also spent a pleasant time around a table! Of course, otherwise what a day would haveit been ?

Per gli amanti dei dettagli tecnici le foto sono state scattate con una Nikon FM2 su pellicola diapositiva. For the friends who love to know technical details the photo have been made with a Nikon FM2 on slide film.

Come sempre potete cliccare sulle foto per una visione ingrandita e i vostri commenti sono molto graditi, in modo particolare in questi giorni difficili, grazie.

As always you can click the pictures for a better viewing experience and your comments are welcome, specially in these difficult days, thanks.

 

 

march 8th, International Women’s Day

8 marzo, Giornata Internazionale della Donna

Oggi voglio dedicare un pensiero alle donne, a tutte quante. In modo particolare a tutte quelle che nella loro attività stanno lavorando in situazioni difficili per alleviare i disagi che tutti noi stiamo soffrendo a cause del virus in circolazione.

E un grazie  a quella donna speciale che è mia moglie, con la quale condivido vita e passioni. Grazie Simo 🙂

Today I want to dedicate a thought to all the women. With close attention to all the women actually working in difficult and heavy situations to alleviate the difficulties we all are suffering because of the virus which is around.

And a super THANK to that special woman whom I got married years ago, sharing life and passions. Thank Simo 🙂

Simo with my Rollei                                                                  photo rkr@2020

L’amico Giovanni mi ha fatto notare che il blog è fermo: ha ragione, mi scuso ma con quello che sta succedendo a cause del corona virus è difficile trovare la concentrazione e il desiderio di scrivere. Ma è vero, dobbiamo essere sereni anche nei momenti difficili e allora prometto che scriverò qualche cosa nei prossimi giorni.

My friend John just told me the blog is on hold: he’s correct, please excuse me but with the current situation due to the corona virus it is difficult to find the focus and the desire to write. But it is true, we must be serene even in difficult moments therefore I promise you I’ll post something in a short time.

Come sempre commenti e suggerimenti sono benvenuti!

As always comments and suggestions are welcome!

 

from my archive, unknown year

Dal mio archivio, anno sconosciuto

Amo i libri, non è una novità. Alcune foto senza una data precisa. I libri li ho ancora.

I love books. It’s not a news. A few pictures without an exact date. I still have the books.

Ritratto in Seppia, scritto da Isabelle Allende è la storia di una donna che farà della fotografia la ragione della sua vita.

Portrait in Sepia written by Isabelle Allende is the story of a woman who found in photography the main reason of her life.

Max e Moritz, libro per ragazzi  illustrato e scritto da Wilhelm Busch e pubblicato per la prima volta nell’aprile 1865 è il primo esempio di libro a fumetti. Ho questo libro da quando ero bambino.

Max and Moritz, written and illustrated by Wilhelm Busch was published first time april 1865 is the first “comic” book for boys and girls.I have it since when I was a child!

E voi che rapporto avete con i libri? Amate leggere storie vere o preferite fictions?

And how about you? Wich relation do you have with books? Do you like to read treu stories or is your preference for fictoin?

Potete ingrandire le foto cliccandoci sopra e potete anche lasciare un vostro commento,grazie.

You can enlarge the photos clicking them and you can leave a comment as well!