Cezanne apples and B&W photography

Le mele di Cezanne e  fotografia in bianco e nero     

please scroll down for english text, thanks

My attempt for a Cezanne study                                                                   photo rkr©2018

Ci sono macchie che vanno dall’arancio al rosso al bordò, con qualche colpo di verde e una botta di giallo.

There are spots from orange to red to dark burgundy with splash of green and a punch of yellow.

Oppure linee grigie , alcune più chiare, altre più scure, forse nere. Non ci sono colori.

Or there is a grey line, and other lines, some darker, some softer, but all grey with no color.  

 

Oggi iniziamo con un mio tentativo di copia di un dipinto di Cezanne, con le sue famose mele. E con un mio disegno a matita, anche questo un esercizio dai corsi disegno e pittura che sto seguendo.

Today we start with one of my painting exercise, in this case I tried to copy the Cezanne apples. And with a pencil drawing of mine, again an exercise from the lessons I’m taking.

Lo so, questo dovrebbe essere un blog sulla fotografia, cosa centrano queste immagini?

I know, this is supposed to be a photography blog, why these images?

Qualche giorno fa chiacchieravo con un amico che mi ha chiesto se preferissi la fotografia in bianco e nero oppure quella a colori e quali differenze ci trovassi. Domanda semplice ma risposta complicata. In effetti io fotografo sia a colori sia in B&N.

A few days ago I was chatting with a friend when he suddenly asked me if I prefer color or black and white photography and which differences I found between them.  A simple question with a complicated answer . In reality I make both, B&W and color photography.

Ora la domanda è: quando decido di fotografare in Bianco e Nero oppure a colori? Quali sono  le differenze?

Now the question is: when do I decide to photograph in B&W and when in color? Which are the differences?

In parte dipende molto dal momento, dal mio stato d’animo. Ultimamente amo molto il B&N, mi sembra che senza le distrazioni del colore sia più diretto. Ma è un’idea mia e come tale potrebbe anche essere sbagliata. In effetti un paio di mesi fa al Festival di Fotografia Europea ho avuto modo di ascoltare Joel Meyerowitz che ci ha raccontato come dopo aver trascorso un periodo con due macchine fotografiche, una caricata con pellicola a colori e una in B&N abbia deciso di fotografare a solo colori, perché una foto a colori contiene molte più informazioni. La fotografia è bella anche perche  le possibilità sono tante e ognuno può esprimersi come meglio preferisce! A ognuno il suo 🙂

It depends on the moment, on my mood. Actually I love much to photograph in B&W, it seems me more direct without the distractions of the colours. But this is just my idea which could be wrong. Indeed a couple of months ago at the  Festival of European Photography in Reggio Emilia I had the chance to listen to a talk by Joel Meyerowitz who told us how he spent a time with two photo cameras, one containing B&W film and the other color. After a few months he decided to shoot only color because a color photography contains many more informations than one in B&W. Photography is nice also because there are so many possibilities and each one can express himself as he prefer. To each his own 🙂

C’è una differenza importante nel fotografare in B&N e a colori, e secondo me è stata espressa molto bene da Alejandro Cegarra, Oskar Barnak Newcomer Award Winner in 2014 nell’intervista che trovate nel corto video alla fine di questo articolo. Alejandro dice che per lui fotografare in bianco e nero è come disegnare, ci si concentra su linee, contrasti, forme. Fotografare a colori è come dipingere, con i colori si formano volumi, si rendono le cose belle.

There is an important difference photographing in B&W or color and in my opinion has been very well expressed by Alejandro Cegarra, Oskar Barnak Newcomer Award Winner 2014 in the interview contained in the short video you’ll find at the end of this article. Alejandro says for him to photograph in B&W is like drawing, you must focus on lines, contrasts, shapes. To photograph in color is like to paint, you make volumes with colours, you make things nicer.

Forse perché prendo lezioni di disegno ma trovo questo commento di Alejandro molto azzeccato, ed è per questo che amo il bianco e nero, anche se ovviamente ci sono situazioni che richiedono il colore!

Maybe it’s because of the drawing lessons I’m taking but I find Alejandro comment very appropriate and it’s the reason for which, in this moment I love B&W photography. Of course there are many situations which call for color.

E voi cosa preferite, l’astrazione senza tempo di una foto in bianco e nero oppure l’emozione di una miscela di colori ben scelta?

And how about you, what do you prefer, the no time abstraction of the black and white or the emotion of a well calibrated mix of colours?

Qui potete vedere il video con l’intervista di  Alejandro e …se avete occasione di incontrare e ascoltare Joel Meyerowitz non esitate, la sua capacità di comunicare e il suo entusiasmo sono eccezionali!

Here you can see the video with the interview by Alejandro and…if you can meet and listen to Joel Meyerowitz do not hesitate, his ability to communicate and his enthusiasm are exceptional!


Come sempre potete cliccare sulle foto per una visione migliore e sapete che i vostri commenti sono benvenuti.

As usual you can click the photos for an enlarged vision and you know your comments are welcome.