Matisse, more about…

Matisse, altro…

A volte mi piace reinterpretare con una tecnica diversa lavori noti, come quello di Matisse che ho postato ieri e che potete vedere qui sotto. Lo scopo non è di farne una copia ma quello più semplice di rilassarmi giocando un poco. Adoperando una tecnica diversa, in questo caso matite colorate anzichè colori ad olio il risultato sarà diverso ma anche un poco più mio. Un rilassante esercizio.

Sometimes I like to reinterpret with a different technique a well-known piece, such as the one by Matisse that I posted yesterday and you can see below. The purpose is not to make a copy of it but  simply to relax myself by playing a little. Using a different technique, in this case colored pencils instead of oil paints, the result will be different but a little more mine. A relaxing exercise.

Se cliccate la prima foto in alto potete vedere il lavoro di Matisse dal quale sono partito. Per vederlo bene dovreste recarvi al Museum of Modern Art di New York dove è custodito l’originale. Ma è un lungo viaggio difficlle da fare durante questa pandemia e allora questo è il link dove vederlo:  “interno con custodia di violino”, Nizza, inverno 1918-19.

If you click on the first picture above you can see the work of Matisse from which I started. To see it properly you should go to the Museum of Modern Art in New York where the original is kept. But it’s a long journey difficult to make during this pandemic so this is the link where to see it: “interior with a violin case” Nice winter 1918-19.

Un amico mi ha chiesto perchè le matite: perchè mi piace il suono della punta che scorre sulla carta!

A friend asked me why pencils: because I like the sound of the tip sliding across the paper!

E Matisse? Wow, i colori ! And Matisse? Wow, the colours!

E voi come amate i colori in un immagine? Realistici oppure un poco fantasiosi?

How about you, how do you like the colours in an image? Real or with more fantasy?

Come sempre potete cliccare sulle foto per vederle ingranditee i vostri commenti sono graditi, grazie.

As always you can click the photos to  enlarge them and your comments are welcome, thank you.