Poetry Day

Giornata della Poesia                          please scroll down for english text, thanks

Oggi è un giorno speciale. Sarebbe bello se tutti ci guardassimo attorno e trovassimo vicino a noi un poco di pace. Per molti non è possibile.

Today is a special day. It would be nice if we all look around  and find near us a little bit of peace. For many it is not possible.

RobertR_24442

Creativity and windows, poetry

Creatività e finestre, poesia.

Oggi è la Giornata Mondiale della Poesia. Io non so scrivere poesie e allora il mio è un semplice contributo visivo, dai miei esercizi su creatività e  finestre di cui ho parlato in questo post. Si, gli esercizi continuano.

Today is the World Poetry Day. I am not able in writing poetries. Therefore my one is a simple  visual contribution, from my exercises about windows and creativity I already mentioned in this post. Yes, still exercising. 

selfportrait with window

Vicenza, selfportrait with window, photo rkr©2013

Ciao Chris…

Ciao Chris…                   Please scroll down for english text, thank you.

Non solo fotografo ma anche poeta, cineasta e certamente creativo. Ci ha lasciato all’età di 91 anni, il giorno dopo il suo compleanno. Mi aveva colpito il suo lavoro  visto l’anno scorso ad Arles, che ho commentato in questo articolo.  Le sue foto, scattate in metropolitana, cos’ semplici, così normali e nello stesso tempo così speciali. Da vedere soprattutto le sue foto “A Subway Quartet” dove i ritratti di persone comuni in metropolitana sono uniti a quadri famosi che ritraggono…

E senza dimenticare il film “La Jetée” avanguardia e poesia allo stato puro.

Ciao Chris…

Not only a photographer but poet and  filmmaker  and for sure a creative mind. He left us the day after his birthday, aged 91. I saw his work last year in Arles (commented in  this post)  and I was enthusiast of his photos of normal commuting people taken in the underground, photographs so simple, so special. Absolutely to see is “The Subway Quartet” where  where beside the normal people are famous paintings which portrait…

And without forgetting his movie “La Jetée” , 100% poetry and avant-guarde.

Ciao Chris…

chris marker

chris marker, arles 2011          foto rkr©2012

Annette

Annette                                     please scroll down for english text, thanks

Primavera e fiori sono un classico. Ovunque, nei giardini e sui terrazzi. In casa e fuori. Nei libri e nel web. Fiori, tanti e sempre belli. E allora anch’io ho voluto mettere dei fiori nel mio blog. Ma questi sono fiori speciali. No, non è vero: speciale è il posto dove sono.

Spring and flowers are a classic. Everywhere, in the gardens and on the balconies. Inside and outside home. In the books and on the web. Flowers, many flowers and always nice. Therefore…me too! I wanted  flowers in my blog! But these flowers are special. No, it is not true: special is the place where the flowers are.

Questi fiori sono sul tavolo di lavoro di Annette von Droste-Hülshoff, oggi considerata la maggior scrittrice e poetessa tedesca dell’ottocento. Nata nel 1797 in una famiglia della nobiltà della Vestfalia  fu educata insieme ai fratelli e sorelle da precettori privati, con musica e letteratura fra le materie di studio ed iniziò a scrivere da bambina.  Di salute cagionevole soffrì di problemi di salute per tutta la vita,  con frequenti mal di testa e problemi agli occhi. In una lettera ad un amico nel 1843 Annette von Droste-Hülshoff scrisse: “non desidero essere famosa ora, ma mi piacerebbe che mi leggessero fra cento anni“.  Come scrisse Margaret Aktinson, critico letterario Annette era una donna avanti rispetto ai suoi tempi e la sua opera si colloca al punto di transizione fra il Romanticismo ed il realismo. Trascorse gli ultimi anni della propria vita sul lago di Costanza, a Meersburg, dove morì nel 1848. bodensee Annette von Droste-Hülshoff

These flowers are on the working table of Annette von DrosteHülshoff, today one of Germany’s best-known and respected literary figures. Born in a noble family in Westphalia in the 1797, she suffered from problems with her health throughout her life, including headaches and eye troubles. Together with  her siblings she was educated in music and bodensee Annette von Droste-Hülshoffliterature by private tutors  and began to write as a child. In an 1843 letter to a friend, Annette von Droste-Hülshoff wrote: “I don’t wish or want to become famous now, but I’d like to be read in a hundred years.” As the critic Margaret Atkinson wrote she was ahead of her time and just at the point of transition between Romanticism and Realism. She spent the last years of her life on the Costance Lake, in the town of Meersburg where she died in the 1848.  

Vedere lo stesso paesaggio che vedeva lei attraverso la finestra dello studio è stato veramente emozionante. Il villaggio, le colline, il lago con i colori delle stagioni hanno sicuramente avuto una grande  parte nell’ispirazione di questa donna, che forse per predisposizione naturale, forse a causa della salute cagionevole ha sempre condotto una vita appartata.

bodensee Annette von Droste-Hülshoff

Being able to see the same landscape she was looking at through the window of her study has been a pure emotion.

Annette von DrosteHülshoff

image courtesy wikipedia

The village, the hills, the lake with the changing colors of the various seasons for sure had an important contribution to the inspiration of this woman who, maybe because  of her delicate health or because of a natural inclination always had an isolated life.

Alcuni fotografi amano documentare, altri propongono emozioni. Io provo ad essere fra questi. E la poesia aiuta a vivere meglio.

There are photographer who love to document. Other prefer to share emotions. I try to be among these. And poetry helps for a better living. 

Non riporto poesie della poetessa perchè non vorrei infringere qualche copyright ma concludo con un video della poesia “Am Turme” recitato da Dagmar Manzel ed un altro recitato da Philipp Schepmann della poesia “Der Traum”.

I prefer not to write here any her poetries because I would’nt like to infringe any copyright, but for the friends who would like to have a personal idea I add two videos, one with a recital by Dagmar Manzel of the poetry “Am Turme” and the other by Philipp Schepmann of the poetry “Der Traum”. 

The Leap Year Photographs

Fotografia dell’anno bisestile.                          You can scroll dowb for english text

Poco tempo fa ho raccontato in questo articolo della mia partecipazione al progetto “Leap Year Photographs”. L’associazione Visual Huesca ha invitato 111 fotografi di tutto il mondo ad interpretare visivamente alcuni testi tratti dal libro “Memorias Bisiestas” del poeta  Ramon J. Sender per commemorare i 111 anni dalla sua nascita. Il progetto contiene brani musicali di gruppi come i Moriarty and Kalaña (Huesca), Devillins (Albuquerque, USA), Follow Silence (Albuquerque, USA) and singer Leah Leyva (Albuquerque, USA).

A short time ago I wrote in this post about taking part in the project “Leap Year Photographs” .  The association Visual Huesca invited 111 photographers and musicians the world over to participate in that initiative. Artists were asked to visually interpret texts from Ramon J. Sender’s book, Memorias Bisiestas, to mark the 111th anniversary of his birth. The project contains a soundtrack with songs from musical groups such as Moriarty and Kalaña (Huesca), Devillins (Albuquerque, USA), Follow Silence (Albuquerque, USA) and singer Leah Leyva (Albuquerque, USA).

Con queste immagini e brani musicali i fotografi Vincente Lachén e Dominique Leyva hanno realizzato un audiovisivo che è stato presentato ad Huesca il 2 febbraio 2012. Chi fosse interessato lo può vedere o scaricare qui per vederlo in seguito con calma.

With the photographs and the soundtracks the photographers Vincente Lachén e Dominique Leyva organized a slideshow which was projected in Huesca on february 2nd, 2012. If you are interested you can see or download it here in order to watch it later.

visual huesca - ramon j. sender

“Life is a dangerous adventure…” by Ramon J. Sender, poet

“La vita è una  pericolosa avventura…” di R. J.Sender, poeta.        Please scroll down for english translation.

 “La vita è una pericolosa avventura dalla quale nessuno esce vivo.”  Innegabile, semplicemente vero. Essenziale. E’ una frase del poeta spagnolo Ramon J.Sender nato a Huesca il 3 febbraio 1901.

“Life is a dangerous adventure from which nobody gets out alive.” Undeniable, simply true.  Essential. It is a sentence by Ramon J.Sender, spanish poet born in Huesca ,  february 3rd 1901. 

Il tre febbraio dell’anno prossimo sarà il centoundicesimo anniversario della sua nascita per celebrare la quale l’associazione VISUAL HUESCA  organizzerà una presentazione audiovisiva intitolata LEAP YEAR PHOTOGRAPHS (fotografie dell’anno bisestile) domandando a 111 fotografi di almeno 50 diversi paesi del mondo di interpretare visivamente alcuni testi selezionati dalla sua opera. Io ho il piacere di essere fra questi 111 fotografi.

February 3, next year will be the 111th anniversary  since his birth and to celebrate it the association VISUAL HUESCA will organize an audiovisual presentation titled LEAP YEAR PHOTOGRAPHS asking 111 photographers from throughout the world to visually interpret texts selected from Sender’s extensive work. I have the pleasure to be among the 111 photographers. 

La difficoltà maggiore quando si deve tradurre visivamente uno scritto è di evitare la banale illustrazione delle parole. E quando ci si trova di fronte a frasi come quella che ho citato secondo me occorre lasciarsi andare e seguire il cuore più che il cervello. Alcuni delle foto di lavori personali che sto preparando mi sembravano adatte. Altre foto sono state scattate pensando a queste frasi e dopo un accurato editing la mia selezione era pronta.

The main difficulty when we have to visually interpret a text is to avoid the banal illustration of the words.  And when we are in front of sentences like the one I mentioned I think all what we have to do is to free ourselves and follow the heart more than the brain. In the works I’m preparing there are some photos which could be appropriate which I choiced. I shot some other on purpose and after some editing my selection was ready, which you’ll find down here.

Ci erano state proposte 25 frasi fra le quali potevamo sceglierne 5. Guardiamole! E se vogliamo ingrandirle clicchiamoci sopra. Ogni commento sarà apprezzato, grazie.  We could choice 5 sentences among 25 which were proposed. Let’s give a look! And click to enlarge. I’ll appreciate all comments, thanks in advance.

Life is a dangerous adventure from which nobody gets out alive - La vita è una pericolosa avventura dalla quale nessuno esce vivo. R.J.Sender, poet.

The incongruency of life can only be compared to the incongruency of death. The two together constitute a great source of poetry. L'incongruenza della vita può essere paragonata soltanto all'incongruenza della morte. Le due insieme costituiscono una grande fonte per la poesia. R.J.Sender, poet.

Like all men, I'm infinitely limited. Come tutti gli uomini, sono infinitamente limitato. R.J.Sender, poet.

I believe, without placing blame, that the poor man was born with no choice in the matter - perhaps against his own will - and that he is taking the joke as best as he can . Io credo che il pover'uomo sia nato senza scelta in proposito - forse contro la propria volontà - e che si giochi al meglio la sua partita. R.J.Sender, poet.

Like bats, our spirit measures distances by echo. Come i pipistrelli il nostro spirito misura le distanze attraverso l'eco. R.J.Sender, poet.