A journey: so says the poet

Un viaggio: così dice il poeta

A road trip: day zero                                                                              photo rkr©2019

Dice Kavafis: “Chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita. Si torna diversi”

Kavafis says: “Who comes back from a journey never is the same person who left. You come back different”.

Anche a me è capitato…

It happened me too…

Come sempre i vostri commenti saranno graditi! As usual your comments will be appreciated!

E per gli amici che parlano italiano suggerisco la visione e l’ascolto di questo breve video si Kavafis.

 

 

 

 

34 Celsius

34 Centigradi

Si, l’estate è scoppiata. Oggi 34°C. Non male! Chi segue questo blog sa già  cha amo le temperature basse! Così reagisco al caldo pensando a quelle poche ore dell’inverno scorso, ormai lontano durante le quali ho visto cadere la neve nella mia cittadina.

Yes, summer is here! 34 °C (93 F). Not bad! Followers of this blog already know I like low temperatures! So I react thinking of the last winter, that few hours when the snow was falling in my town.

E voi cosa preferite, caldo o freddo? E come reagite quando le temperature non sono quelle che preferite? Avete qualche trucco?

And how about you, what do you prefer? Hot or cold weather? And how what do you do when temperatures are not the ones you like? Any trick?

Come sempre commenti idee e proposte sono benvenuti. Non  esitate!

As always comments, ideas and proposals are welcome. Do not esitate!

 

Music

Musica

Fra un caffè e l’altro anche un po’ di musica migliore l’umore.

Between one coffee and another a little bit of music puts us in a good mood.

Siete d’accordo? Cosa fate quando vi sentite un poco giù? Vi aiuta la musica? O avete un’altra ricetta?

Do you agree? What do you do when you are in a bad mood? Does music cheer you up? Or do you have a different recipe?

Mother Day

Festa della Mamma

Oggi è la Festa della Mamma. Un pensiero a tutte le mamme del mondo. Ricordando anche quelle che soffrono e quelle che non ci sono più.

Today is Mother Day. A thought for all the Moms in the world. With a special thought for the Moms who suffers and for the ones who are no more with us.

Yes, I am with my Mom !

Mi piace celebrare questa giornata con una foto di tanti anni fa con me e  mia mamma, probabilmente scattata da mio papà.  E’ una vecchia foto, un poco maltrattata ma ha ancora il suo posto in un vecchio raccoglitore come mia mamma ha sempre un posto nel mio cuore. Auguri Mamma, ovunque tu sia, sei stata una brava mamma 🙂

I like to celebrate this day with an old photo from many years ago with me and my mother probably taken by my father. It’s an old photo, not a perfect one but still has its place in a small old album as my mother has a place in my heart. Best Wishes Mom, wherever you are, you have been a good Mom 🙂

Coffee Break

Pausa Caffè

Un articolo quasi senza parole. Se volete potete metterle voi nei commenti. Potete anche dire cosa fate quando sentite la necessità di una piccola pausa.

coffee break,                                                                                                 photo rkr©2019

A post almost without words. If you like you can add yours in the comments. You can also add what do you do when you feel the need of a break.

Potete cliccare sulla foto per una visualizzazione migliore. Commenti benvenuti.  You can click the photo for an enlarged view. Comments are welcome. 

Winter road in the Alps

Strada nelle Alpi, inverno

Abbiamo trascorso qualche giorno nelle Alpi, era freddo e molto bello. Amo l’inverno.

We spent a few days in the Alps, it was cold and so nice. I love wintertime.

E a voi? Piace il silenzio dell’inverno o preferite i suoni delle sere d’estate?

How about you? Do you like the silence in winter or do you prefer the sound of the summer nights?

 

2018: my favorite one…

2018: la mia preferita…

Un amico mi ha chiesto quale fosse la mia foto preferita fra quelle che ho scattato quest’anno e perché. Non la migliore ma quella che per qualche motivo avesse un significato particolare. Ci ho pensato molto e alla fine ne ho scelte tre o quattro. Fra le quali ho poi scelto questa.

A friend ask me which was my favorite photo among the ones I shot this year and why. Not the best one but the photo which for any reason had a specific meaning for me. I had to think a lot about and at the end I selected a few ones. Among which this was my final choice.

simo in my studio (2 di 2)

Simo in the studio                                                                                                 photo: rkr©2018

Perché?

E’ stata scattata nel mio studio e c’è mia moglie, sempre sostenitrice delle mie passioni 🙂

Sullo sfondo si vede un armadio antico, proviene dalla famiglia di mio papà ed è l’unica cosa che sono riusciti a salvare dalla Seconde Guerra Mondiale.

In primo piano vediamo il tavolo dove disegno e dipingo con pennelli, matite e parafernalia varia e sulla sinistra il tavolo con il computer per fotografia, editing, blogging e altro.

Sul tavolo da disegno c’è una delle mie macchine fotografiche con un nuovo obiettivo che mi piace molto!

Sulla parete di sinistra, nell’angolo a destra c’è un disegno dell’Amerigo Vespucci, nave scuola della marina italiana. Disegno fatto da mio papà.

A sinistra di questo disegno è appeso un collage preparato da mia mamma, circa 35 anni fa.

C’è anche una delle mie macchine fotografiche Impossible ora Polaroid!

Non è una grande foto ma c’è tanto di me e delle mie passioni qui. E la mia amata moglie 🙂

 

Why? 

It was shot in y studio and there my wife, always supportive with my passions 🙂

On the background there is the old cupboard which has been inherited by my father’s family, the only thing which survived WWII.

There is in foreground my drawing table and on the left my editing working computer table.

On the drawing table is my camera with a loved  lens on it.

On the wall you can see a drawing from my father with the “Amerigo Vespucci” the main sailing school ship of the italian Navy.

On the side of this drawing there is a collage prepared by my mother about 35 years ago.

There is even one of my Impossible now Polaroid cameras !

It is not a great photo but there is so much of me and my  passions here. And my loved wife 🙂

Con questa immagine e queste parole desidero chiudere quest’anno, non uno dei migliori ma ho imparato ad accettare quello che viene e tutto sommato è già bello essere ancora qui a scrivere! Auguri a tutti!

With this image and these words I like to close this year, not one of the best but I learned to accept what comes and at the end is already nice to be here writing! Best Wishes for everybody!

Veramente mancano i miei libri! Quelli…un’altra volta, l’anno prossimo!

Really my books are missing! For them…another time, next year!

PS: come sempre potete cliccare sulla foto per una visione migliore, grazie! As always you can click the photo for an enlarged view, thanks!